I sensi dei pesci

di Daniele Pieracci

La capacità di percepire gli stimoli provenienti dal mondo esterno rappresenta una caratteristica fondamentale per la quasi totalità degli organismi viventi, almeno quelli più complessi. Nel corso dell’evoluzione, cellule e tessuti si sono specializzati nella formazione di organi di senso deputati in maniera specifica alla recezione, interpretazione e integrazione dei segnali (luminosi, sonori, elettrici e chimici) prodotti dall’ambiente di vita e da altri organismi, permettendo così l’elaborazione di risposte ed adattamenti sempre più efficaci e la comparsa, con conseguente affermazione, di organismi via via più complessi e diversificati.

Continua a leggere l’articolo sull’ultimo numero di CORRENTI!