In fondo al fiume

di Cristian Magnani

“Quando ripresi la canna in mano, agganciai una sonda all’amo e lanciai sul filo della passata per provare il fondo. Avevo dato due metri tra galleggiante e termine della lenza madre, poi avevo aggiunto un terminale di mezzo metro. La sonda affondò di colpo e il galleggiante si fermò una spanna sotto il pelo dell’acqua, ben visibile in trasparenza. Mi ero sbagliato di poco”. da L’amo e la lenza, di Mario Albertarelli

La pesca, come la caccia, è un’attività venatoria, cioè una pratica volta alla cattura di animali selvatici.

Continua a leggere l’articolo sull’ultimo numero di CORRENTI!