Cavedani primaverili

di Nicolò Catellani.

La Primavera è senza ombra di dubbio una delle stagioni migliori per dedicarci alla nostra passione: la temperatura e le ore di luce cominciano progressivamente ad aumentare e con esse anche l’attività dei pinnuti, che iniziano ad incrementare la ricerca di cibo scrollandosi di dosso il torpore dei freddi mesi invernali. In questo periodo non perdo occasione per incominciare ad insidiare i primi Siluri, Carpe e ,non da ultimi, i Cavedani che popolano le acque del piano e i torrenti pedemontani delle mie zone. Il cavedano è un ciprinide che ben si adatta a tantissimi contesti, tanto che lo possiamo trovare praticamente ovunque: dagli infinitesimali fossi, passando per torrenti e canali, fino ai più grandi corsi d’acqua e ai grandi laghi.

Continua a leggere l’articolo sull’ultimo numero di CORRENTI!