Cedere al lato oscuro

di Giovanni Spinazzola.

Pratico la pesca a mosca da molti anni, 18 per l’esattezza, e alcune delle frasi che sento spesso ripetere da pescatori, amici, con più esperienza di me sono: “una volta non era così, prima c’erano molti più pesci”, e ancora “le trote non salgono, non bollano più come una volta”, oppure “quel fiume prima era tutto un bollire”. La magia che ti sà dare un qualsiasi paesaggio montano non ha eguali, gli alberi, con i suoi innumerevoli abitanti, le montagne e, nelle loro gole, lei: l’acqua. Già solo ammirare questi contesti naturali potrebbe bastare ad allietare l’anima dallo stress della routine quotidiana, ma a noi interessa lei, la regina incontrastata dei corsi d’acqua dolce, la trota fario.

Continua a leggere l’articolo sul numero di Dicembre di CORRENTI!